top of page

Non correre tutti i giorni!

Lo dico subito: il titolo è volutamente provocatorio.

Spesso mi sento domandare se è possibile correre tutti i giorni, se possa essere utile per migliorare o viceversa se possa essere controproducente. E probabilmente se sei capitato qua te lo starai domandando anche te. Ovviamente la risposta non può essere così secca. Dipende...



Molti atleti, anche amatori, si allenano tutti i giorni. Che non vuol dire che corrano tutti i giorni, ma può essere. Alcuni di essi avranno dei miglioramenti, altri manterranno stazionari i loro allenamenti, altri ancora addirittura allenandosi tutti i giorni andranno incontro a peggioramenti nelle loro prestazioni o peggio ancora ad infortuni.


Tutto dipende da come ci si allena, prima ancora di quanto ci si allena. Sicuramente allenarsi tutti i giorni, spingendo sempre al massimo e facendo sempre volumi di lavoro molto alti, è la strada migliore per smettere di correre, piuttosto che la strada verso il successo, qualsiasi sia il tuo livello.


Cerchiamo di capire se e soprattutto in base a cosa ti potresti allenare tutti i giorni.


Tempo

Il primo criterio su quale basare questa scelta è il tempo che si ha a disposizione. E non parlo tanto di quanto tempo fisicamente si abbia libero (un'ora libera tutti i giorni l'abbiamo tutti, volendo), ma quanto tempo puoi e vuoi dedicare alla corsa ed allenamento. Perché è comunque tempo sottratto a qualcos'altro o a qualcun altro.

Se è vero che le linee guida dell'OMS 2020 parlano di 150-300 minuti di attività di moderata intensità o di 75-150 minuti di intensità vigorosa come minimo volume settimanale per stare in salute, che tradotto sono tra la mezz'ora e l'ora al giorno, non esiste un limite massimo, se non dato dalla fisiologia e necessità di recupero. Correre tutti i giorni potrebbe essere dunque quasi consigliato, ma non è l'unica attività fisica raccomandata/necessaria per stare bene ed in buona efficienza. Siccome il tempo è un bene prezioso è bene ragionare attentamente su come gestirlo: se correre tutti i giorni ti permette di vivere bene tutti gli altri aspetti della tua vita (affetti, lavoro, altri hobby, ecc) e ti fa stare meglio, allora fallo.


Obiettivi

Se il tuo obiettivo è quello di partecipare ad un ultra trail di 150 km, magari con ambizioni leggermente più alte rispetto all'arrivare vivo al traguardo, allora dovrai svolgere un volume di allenamento molto elevato. Naturalmente arrivandoci in maniera graduale. Ecco che allora dividerlo in 7 o più sedute settimanali può essere utile per fare uscite più brevi, avere adeguato recupero comunque tra una e l'altre ed evitare di fare sessioni di corsa troppo lunghe più volte la settimana.

Anche se il tuo obiettivo è quello di cominciare o ricominciare a correre da zero, correre poco tutti i giorni può essere una buona strategia.

Ed allo stesso modo qualsiasi sia il tuo obiettivo, potrai fare diversamente, sulla base di altri criteri. Non esiste una formula magica.


Livello

Se il tuo livello di allenamento è molto alto, allora per migliorare anche poco, dovrai allenarti molto. Ed allo stesso tempo sarai in grado di sopportare intensità e volumi di allenamento molto elevati. Allenarsi tutti i giorni non sarà quindi un problema, anzi probabilmente una necessità.

Se sei agli inizi di un percorso di allenamento o non hai mire atletiche particolarmente elevate, allenarsi nella corsa tutti i giorni potrebbe non essere necessario o addirittura deleterio, se questo non garantisce il corretto e sufficiente recupero tra un allenamento e l'altro. Ma allo stesso tempo potresti optare per questa scelta sulla base dei criteri di cui ti ho scritto in precedenza.


Programmazione

Correre tutti i giorni non vuol dire andare tutti i giorni forte come se non ci fosse un domani, cercando di fare ad ogni uscita il Personal Best del giro dell'isolato. Questo neanche se sei un atleta d'elite e ti stai allenando per i prossimi giochi olimpici.

La tua programmazione settimanale dovrà prevedere dei giorni di maggior volume e dei giorni di volume minore, come giorni in cui l'intensità è alta e giorni in cui l'intensità è bassa. Ed allo stesso tempo anche le settimane non potranno essere tutte uguali, all'interno di un mese di allenamento. Questo per permettere il recupero e per poter allenare le diverse componenti fisiologiche e tecniche che compongono il risultato finale.

Se la tua programmazione ti permette di rispettare e prevede tutto questo, allora correre tutti i giorni sarà possibile.


Conclusioni

Confusione? Te l'ho detto che dipende. Da diverse cose e te ne ho elencate solamente quattro, ma ci sono sicuramente altre considerazioni da fare nello stilare un piano d'allenamento.

Se hai bisogno di una mano, forse sei sul sito giusto. Prova a vedere le consulenze ed i piani mensili dedicati alla corsa.

27 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page